Wednesday, 09 August 2017 09:27

Voucher addio, al via al Libretto di Famiglia e Contratto prestazione occasionale

Nuove misure in materia occupazione introdotte con la Legge n.96 del 21 giugno 2017, Conversione in legge, con modifiche, del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, che integra il D.lgs 50 del 24 aprile 2017 con l’aggiunta dell’articolo 54 bis.

Il provvedimento è rivolto a regolamentare le prestazioni di breve e brevissima durata in favore di privati e piccole e micro imprese in sostituzione dei “voucher di lavoro”, prima introdotti dalla legge n°273/2003, poi rivisitati dalla legge 92/2012, e quindi recentemente soppressi dalla legge n°25 del 17 marzo 2017.
Libretto di Famiglia 2017
Questo strumento è rivolto a disciplinare quelle prestazioni definibili di tipo “domestico”, quali ad esempio i piccoli lavori casalinghi (come il giardinaggio, le pulizie, le assistenze di tipo tecnico), l’assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità e le lezioni di insegnamento privato supplementare.
I libretti di famiglia potranno essere acquistati presso gli uffici postali o presso le sedi INPS e consentiranno anche l’erogazione dei contributi previsti dal paragrafo 24b dell’art 4 del D.Lgs nr 92 del 2012 relativi agli oneri dei servizi per l’infanzia.
Le prestazioni disciplinate e garantite dal Libretto di Famiglia, avranno durata di un’ora, e consentiranno un pagamento al prestatore per un valore netto di otto euro ed un valore lordo complessivo di dieci euro l’uno; sono già previste all’interno della contribuzione gli importi relativi ai versamenti per la gestione separata Inps (pari a 16.5%), per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali INAIL ( pari al 2,5%) e per la copertura degli oneri gestionali (pari all’1 % ).
Contratto Prestazione Occasionale 2017
Questo strumento disciplina i buoni di lavoro soppressi in marzo, regolamentando le modalità di erogazione delle prestazioni di lavoro occasionali tra un prestatore libero professionista o artigiano ed una impresa, con i seguenti limiti retributivi per anno civile:
-per ciascun prestatore ed utilizzatore, con riferimento alla totalità degli utilizzatori, per compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro (aumentato a 6.666 euro nel caso il prestatore sia un pensionato, uno studente fino a 25 anni, un lavoratore disoccupato e un soggetto percettore di prestazioni di sostegno al reddito);
-per le prestazioni complessivamente rese da ogni prestatore in favore del medesimo utilizzatore, a compensi di importo non superiore a 2.500 euro.
Le microimprese non possono attivare il Contratto di Prestazione Occasionale, in favore di lavoratori con i quali abbiano in corso un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione continuativa, o con i quali lo abbiano avuto negli ultimi sei mesi.

  • Author: Carmen Ciobanu
  • Country: Italy
  • Language: Italiano
HTLC Network Group Holding A.G. - VAT CODE CHE-109.302.293 - RTM N°672295 - SWISS FEDERAL INSTITUTE OF INTELLECTUAL PROPERTY
powered by ITS NETWORK SAGL partner